domenica 6 luglio 2008

Frankenstein Junior


"Lupo ululà, castello ulilì"....
Frankenstein Junior (Young Frankenstein) è il quarto film diretto da Mel Brooks, scritto in collaborazione con il protagonista Gene Wilder.
Il film è del 1974 ed è stato campione d'incassi nel 1975: nasce come parodia del romanzo di Mary Shelley, ma è una rivisitazione in chiave comica dei classici Horror basati sulla figura di Frankenstein (Frankenstein, La moglie di Frankenstein, Il figlio di Frankenstein), filone di successo negli anni '30 del '900.
Girato nello stesso castello del primo Frankenstein, Mel Brooks riutilizza molte scenografie ed oggetti di scena originali.

La trama:

Il Professor Frederick Frankenstein (Gene Wilder) eredita dal nonno, un uomo dalle strampalate idee mediche, un castello in Transilvania. Recandosi in Romania, Frederick conosce Igor, il suo servitore gobbo (Marty Feldman), la procace assistente Inga, e Frau Blucher, già amante del nonno.
Grazie ad un piano segreto di Frau Blucher, Federick scopre il laboratorio segreto del nonno ed i suoi appunti sull'esperimento che ha cercato di realizzare per una vita intera: riportare alla vita un cadavere.
Per colpa di un errore di Igor, al cadavere viene innestato un cervello anormale anzichè quello di un noto scienziato.
Così la creatura (Peter Boyle) è un essere difficile da controllare, al punto che scapperà dal castello e, dopo varie peripezie, si troverà tutto il villaggio contro, pronto ad ucciderla.
Al fine di salvare la sua creatura dalle mani degli abitanti del villaggio, Frederick tenta un altro esperimento: cercare di travasare parte della sua intelligenza dal proprio cervello a quello della creatura. Alla fine l'amore trionferà su tutto.

Come ogni opera di Mel Brooks, questo film è un susseguirsi di battute e situazioni comiche: non ne elencherò qui alcuni esempi per non anticipare alcuna gag a quei pochi che ancora non hanno visto il film, tuttavia è troppo forte la tentazione di dare un "assaggio" della scena più citata dagli amanti di questo film:






Curiosità:

Nel film compare un irriconoscibile Gene Hackman nei panni di un'eremita cieco.

Mel Brooks ha prestato la propria voce al film per ben due volte: è lui a simulare l'ululato della scena dell'arrivo al castello, ed è sempre lui ad imitare il grido del gatto che viene colpito da una freccetta.

Il film è stato tenuto in cartellone dal cinema Times Centre di Baker Street di Londra per 4 anni e 9 mesi, dal gennaio 1981 al ottobre 1985.

Young Frankenstein è stato nominato agli Oscar per il Miglior Soggetto non Originale e per il Miglior Suono.
Il film è stato girato interamente in bianco e nero.
Per maggiori curiosità ed info fai click sul titolo del post

5 commenti:

Simone ha detto...

"No !! Si pronuncia Igor.." XD.
Film bellissimo, di quelli che non ti stanchi mai di vedere !! Ogni volta le risate sono assicurate con tutto che il film ormai lo si conosce a memoria !! Davvero stupendo !! Ottimo articolo XD

eli ha detto...

non posso postare dei commenti a questi film perché, accidenti, non li ho visti.
e non posso leggere la trama perché, accidenti, se no non ha più senso vederli.
quindi salto di palo in frasca, prendo i titoli come suggerimenti e aspetto film di cui so qualcosa...

the Trump ha detto...

Lungi da me anticipare il finale di un film, perciò Eli leggi tranquillamente la trama dei film analizzati,magari scopri se un film ti interessa oppure no, d'altra parte questo è uno degli scopi di questo blog. E se in seguito ne vedrai qualcuno di quelli suggeriti, facci sapere cosa ne pensi.

Neverland ha detto...

E' un film che mi piace tantissimo, concordo con Simone, non mi stanco mai di vederlo, anzi la cosa eccezionale è che se lo sento nominare o ne vedo qualche scena in tv mi viene una voglia incontrollata di vederlo. L'aggettivo per definirlo è GENIALE!!

gegio ha detto...

Ogni tanto va rivisto, per ridere, ridere, ridere e basta. Mi pare d'aver letto che è diventato un cult in Italia anche grazie al lavoro dei doppiatori, che hanno fatto un lavoro eccezionale.
A settembre nel mio blog parte Il torneo dei film. Invito te e i tuoi lettori a partecipare, mandandomi le vostre playlist dei 10 film migliori di sempre. Ecco l'indirizzo della pagina dedicata, con tutte le spiegazioni:
http://gegio.wordpress.com/il-torneo-dei-film/