lunedì 19 ottobre 2009

Up in 3D

Che bellissima sorpresa: erano mesi che aspettavo di vedere questo film in 3D, un po' perchè la storia sembrava divertente ed un po' perchè attratto dall'esperienza 3D già sperimentata con Viaggio al centro della Terra, e alla fine l'attesa è stata ripagata, non tanto per il 3D (che pensavo più marcato) ma perchè Up è un film divertentissimo e soprattutto molto profondo: è una di quelle pellicole a cui la Pixar ci ha ormai abituati da tempo, di quelle che piacciono ai piccini ma che in realtà i grandi sanno apprezzare molto più profondamente. Sì perchè Up non narra solo di un viaggio fantastico ed avventuroso che tutti i bambini, almeno una volta nell vita, desiderano fare, ma ci mostra l'avventura più grande di tutte, quella che tutti viviamo, molto spesso senza accorgergene: l'avventura della Vita, fatta di incontri, di amori, di passioni, di amicizie, di viaggi, di sogni, di addii.



Tutto questo attraverso gli occhi del protagonista principale, il signor Carl Fredricksen (incredibilmente somigliante al grande Spencer Tracy e straordinariamente doppiato da Giancarlo Giannini), un 78enne, ex venditore di palloncini in pensione. I primi minuti del film ci mostrano il primo incontro tra il giovane Sig. Fredricksen e la giovane Ennie, la loro passione comune per l'avventura, i viaggi e l'esploratore Charles Muntz (doppiato da Arnoldo Foà).
In un seguirsi di immagini che toccano il cuore, riviviamo intensamente la storia d'amore tra i due, il loro matrimonio, la loro vita coniugale, sempre l'uno accanto all'altro, e quel loro sogno di visitare un giorno Paradise Falls, sogno che la vita di tutti i giorni ha sempre impedito loro di realizzare. Ritroviamo il sig. Fredricksen vedovo, solo ed accerchiato dalla speculazione edilizia, con un imprenditore senza scrupoli che cerca a tutti i costi di sfrattarlo per appropiarsi della terra su cui sorge la casa in cui ha trascorso la sua vita con Ennie. Come se non bastasse, c'è un bambino di nome Russell, un imbranato boy scout a cui manca solo la spilla di "accompagnatore di vcchietti" per diventare Esploratore scelto della natura selvaggia e che vuole ad ogni costo aiutare il sig. Fredricksen.

Esasperato da tutto ciò, il sig. Fredricksen decide di scappare con la sua casa verso quel posto incantato, a lungo sognato insieme a sua moglie: per farlo utilizza tutti i palloncini che ha in casa, trasformandola così in una vera e propria mongolfiera... purtroppo per lui però, si ritroverà con Russell come compagno di viaggio.

Rileggendo queste poche righe sembrerebbe che ho raccontato tutta la trama del film, ma questo è solo l'inizio (chi mi segue sa benissimo che odio gli spoiler): in realtà la storia avventurosa, quella fiabesca, che adoreranno i più piccoli inizia proprio a questo punto della trama, ma non voglio svelarvi troppo.

Ho trovato la prima parte del film straordinaria: uno spaccato delle nostre vite, ma anche un'analisi profonda della nostra società, della crisi economica, della crisi della famiglia, contrapposte all'importanza dei valori, dell'amore e dell'amicizia che emerge nella seconda parte del film. Un dualismo che si riflette nel carattere dei personaggi: al Sig. Fredricksen, triste e malinconico è affidata la parte "moraleggiante" del film, mentre al giovane Russell, imbranato e simpaticissimo, viene affidato il difficile compito di divertire e far ridere lo spettatore, compito assolto con successo.

Straordinariamente romantico, commuovente, ma anche esilarante e divertente, Up è un film che consiglio di vedere a tutti, grandi e piccini.

Di seguito una scena del film, l'incontro tra il sig. Fredricksen e Russell :

video

7 commenti:

Vision ha detto...

capolavoro!!!

occhio sulle espressioni ha detto...

Premio per te sul mio blog...
Un saluto! ;)

AndreA ha detto...

Si davvero bello.
Il 3D non è comunque determinante, per questo film. ;)

A presto. :)

aldo ha detto...

la scena che hai messo promette bene... :) lo voglio andare a vedere

Cineserialteam ha detto...

Altro film-meraviglia per la squadra Pixar! Si ride e ci si commuove allo stesso tempo. Tanti colori per una favola per grandi e piccini.

CST

the Tramp ha detto...

@Vision si davvero un capolavoro

@Andrea resta bello anche senza il 3d

@Aldo non può deludere

@CST Innanzitutto benvenuto: la Pixar non sbaglia un colpo.

A presto.

the Tramp ha detto...

@occhio grazie mille, passo a ritirarlo.